Xbox

XBOX ONE vs PS4


Generalmente in questa situazione partirei con melliflue narrazioni di ciò che è successo nei mesi precedenti le presentazioni delle due console e di come la situazione si sia evoluta dopo quanto mostrato all’E3. Ma penso che bene o male tutti voi sappiate in quale condizione si trovi la sfida tra XBOX ONE, console di casa Microsoft, e PS4, la next-gen di Sony.

Cominciamo invece mettendo subito in evidenza cosa pensano gli utenti, che alla fine è la cosa più importante. Recentemente Amazon ha lanciato un poll in cui chiedeva ai propri utenti di votare quale delle due console preferissero. Beh, questo sondaggio è stato chiuso con ben 4 giorni di anticipo. Il motivo penso possiate immaginarlo da voi. La console giapponese ha superato di gran lunga il rivale di Redmond accaparrandosi il 95% dei votanti. Molto simile il risultato di un sondaggio su Twitter tenuto da Gamespot, dove il 79% dei partecipanti al poll (31.343 utenti) ha preferito PS4 a XBOX ONE, votata invece dal restante 21%, ovvero 8.165 utenti.

xbox+and+ps4v1

I numeri parlano chiaro, gli utenti sembrerebbero ormai aver scelto. Ma quali sono i motivi di questo apparente flop da parte di Microsoft? Le caratteristiche della nuova XBOX che maggiormente hanno fatto discutere sono quelle riguardanti la restrittiva politica della casa statunitense. Basta mettere il naso su internet, aprire un qualsiasi forum e notare come sia maggiore la quantità di utenti amareggiati dall’Always online e dal DRM, rispetto alla minoranza che definisce la manovra di Microsoft una mossa innovativa e ormai necessaria.

E in parte, da questo punto di vista, non posso certo controbattere. Microsoft ha puntato su un completo rinnovamento del proprio prodotto, puntando secondo me maggiormente al pubblico statunitense rispetto al resto del mondo, e inaugurando una politica che mira a muovere tutti i contenuti verso un formato digitale in stile Steam. C’è però da dire che persino negli Stati Uniti i sondaggi precedentemente citati hanno ottenuto un 88% di voti a favore di Sony.

poll

 

Per quanto riguarda la questione del formato digitale unico, da sostenitore della piattaforma di Valve, mi sentirei in vena di appoggiare questa politica. Qual è il problema ? Il problema è che qui non ci troviamo con un PC tra le mani, dove una connessione a Internet è ormai una cosa obbligatoria, ma parliamo di console, e io come molti altri ricordo quanto era bello recarsi a casa di un amico, con la custodia del proprio gioco preferito sotto il braccio, inserirlo nella sua console e cominciare a giocare. Senza doversi preoccupare del fatto di avere una connessione ad internet funzionante o di dover eseguire installazioni.

Ed è proprio su questo che ha puntato Sony, la quale più di una volta durante la conferenza tenuta a Los Angeles ne ha approfittato per lanciare frecciatine velenose all’indirizzo del rivale americano. Anche perché parliamoci chiaro, la maggioranza degli acquirenti di console, come dimostrano anche i sondaggi, vuole essenzialmente inserire un disco e cominciare a giocare. Senza considerare il fatto che tutta questa attenzione da parte di Microsoft verso il far assomigliare la proprio console ad un PC ha ovviamente penalizzato le prestazioni per quanto riguarda il gameplay. Play Station 4 avrà infatti delle prestazioni grafiche nettamente maggiori rispetto a XBOX ONE, grazie a una memoria GDDR5 a differenza della DDR3 montata da Microsoft.

xboxonevsps4-caratteristiche-595x326

Inoltre anche il prezzo è dalla parte della console nipponica, con ben 100€ di differenza a causa della presenza obbligatoria di Kinect nel pacchetto XBOX ONE. Un prezzo che sembrerebbe perfettamente motivato finché non ci poniamo una domanda: occorre veramente Kinect per giocare a qualsiasi gioco ? La risposta vien da sé, ed è un altro punto a favore di PS4, che vince senza ombra di dubbio questa prima battaglia. Ma la guerra per il mercato delle console non si è ancora conclusa, e chi lo sa che di qui a Novembre Microsoft non sfoderi qualche asso dalla propria manica.

 

 

 

 

 


Grazie per aver valutato questo articolo via Twitter!
Ti è stato utile questo articolo?
  • Poco
  • Inutile
  • Si molto
  • Abbastanza
  • Per Niente
  • No

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*